Scoprendo il Web 2.0

Parma workcamp ’09

Posted in conoscenza by Giuseppe Futia on marzo 22, 2009

Ieri mattina ho avuto il privilegio di raccontare Ingegneria del Cinema al workcamp di Parma. E ne voglio parlare soprattutto perché oltre ad aver trovato un contesto vivo, con tante occasioni di dibattito, di confronto e di apprendimento, è stata una di quelle tappe di vita fondamentali da cui non si può prescindere per poter imparare a crescere.

E sono riuscito a trarre questa conclusione per il semplice fatto che non ho fatto bene: fin dalla scorsa settimana ho immaginato e sperato di poter tirare fuori chissà quale performance, mentre invece, di fronte a quei volti sconosciuti, la mente si è annebbiata e tutto quanto si è realizzato di conseguenza. Posso dire soltanto che sono deluso e amareggiato, anche perché sentivo di essere responsabile per tutti quelli che, tralasciando gli altri, si spaccano il culo ogni giorno per poter tirare fuori il meglio da ciò che imparano.

Invito comunque i miei colleghi a non allarmarsi per la propria reputazione: Ico e Fede sono stati davvero immensi, rappresentanti di diverse aziende hanno voluto approfondire con noi di cosa ci occupavamo, e da tutti gli speech è emerso in modo netto il reale bisogno del mondo del lavoro di individui con le nostre competenze. Per non parlare poi delle slide che erano davvero belle ed evocative.

Non riesco a tirare fuori nient’altro. Avrei voluto terminare con la tipica frase “…sono felice di questa esperienza perché…”, ma non ci riesco. Rabbia e amarezza mi pulsano dentro con ancora troppo vigore, perciò voglio finire qui. Con la consapevolezza che, citando un film che mi ha profondamente segnato, per riconoscere  i propri santi, tante volte, basterebbe alzare la testa e guardare al proprio fianco, lì sulla sinistra. Con il desiderio veemente di avere un’altra occasione, giurando a me stesso che una cosa simile non accadrà mai più.

Annunci

4 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Gabbo said, on marzo 22, 2009 at 7:32 pm

    Nooo Nero, mi spiace che la tua performance sia stata un insuccesso, ti vedevo molto motivato e carico. Probabilmente sei cascato in quella trappola mentale che si scatena in certi momenti, soprattutto in quelli si parla in pubblico.
    Ma anche solo la vostra presenza a Parma è stata un successo totale, per far vedere che ICMC esiste, lavora e lavora anche bene. WE ARE THE FUTURE

  2. Giuseppe Futia said, on marzo 23, 2009 at 5:40 pm

    Non è che sia stato un insuccesso, tutt’altro. Sono soltanto deluso di non aver fatto bene quanto volessi.

  3. Fede said, on aprile 2, 2009 at 3:10 pm

    Beppe chiaramente eccede, pretende tantissimo da se stesso e si giudica senza alcuna indulgenza. La sua presentazione è stata buona, nella media di quelle tenute al BarCamp, solo che noi sapevamo che era molto emozionato e che avrebbe potuto fare ancora meglio. Riponiamo nel Nero enorme fiducia e stima, come sempre.

  4. Giuseppe Futia said, on aprile 2, 2009 at 7:36 pm

    Accolgo con felicità la fiducia e la stima. Comunque la prossima volta andrà meglio 🙂


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: